Cosa è il Quadro Elettrico

Il quadro elettrico è la parte centrale dell’impianto elettrico che alimenta le apparecchiature elettriche siano essi elettrodomestici, luci di una abitazione, di un negozio o di un centro commerciale.

 

Il quadro elettrico viene chiamato di distribuzione perché da esso partono le linee elettriche che alimentano le apparecchiature, e la scelta è fatta in funzione del carico e della lunghezza delle linee.

 

Un quadro elettrico è studiato secondo l’ambiente in cui va collocato e può essere di tipologia, civile o industriale.

quadro-elettrico-di-comando

Il quadro elettrico deve rispondere alle normative di riferimento, che variano a seconda degli ambienti di installazione, alla potenza del carico elettrico che si deve comandare o alimentare, alla distanza delle linee elettriche, e in conformità al luogo di posa.

 

Tutti i quadri elettrici inoltre rientrando nella direttiva 2014/35/UE devono essere corredati di schema elettrico, e marcatura CE. Alcune tipologie di Quadri elettrici sono regolamentati da norme specifiche che ne definiscono le caratteristiche.

 

Il quadro elettrico deve essere costruito e installato da professionista abilitato o a impresa del settore con comprovata esperienza, su progetto di professionista abilitato.

 

Esistono vari tipi di quadri elettrici: da interno, da esterno, da incasso da parete, da pavimento, in materiale termoplastico auto estinguente, in acciaio, in Pvc, in resina e in inox, a seconda delle criticità del luogo di installazione, con svariate tensioni di utilizzo, le più comuni le tensioni monofasi ( 220 V ) e trifasi ( 380 V ) in corrente alternata.

.

morsetti-quadro-elettrico
quadro-impianti-speciali